Dall’arrivo delle balene al Carnevale, dal festival del sigaro fino agli eventi sportivi per una vacanza per tutti i target

Milano, 29 gennaio 2019 – Per vivere l’anima più autentica della Repubblica Dominicana e scoprire il lato meno turistico, non c’è niente di meglio che prenotare una vacanza nell’isola caraibica in occasione di uno dei tanti eventi che si svolgono da febbraio a giugno. Numerosi gli appuntamenti per tutti i gusti, dagli spettacoli della natura alle celebrazioni del Carnevale, dal festival del sigaro ai numerosi eventi sportivi.

Ecco di seguito una selezione degli appuntamenti da non perdere:

Da metà gennaio a metà marzo, un evento unico dal punto di vista naturalistico è il passaggio nella baia di Samanà, delle “ballenas jorobadas” dette anche “balene con la gobba”, uno straordinario avvenimento che richiama migliaia di turisti nazionali e internazionali. Tanti i visitatori che giungono in questa zona possono vivere uno degli spettacoli naturali più belli, centinaia di mammiferi che si accoppiano e si riproducono in acque calde. Il loro passaggio è così importante da un punto di vista ambientale che il Ministero del Turismo, il Ministero dell’Ambiente e delle risorse naturali, la Marina, il Comune di Samanà e l’Ente di protezione della baia (CEBSE) hanno creato un sistema di monitoraggio dei mammiferi per garantirne l’osservazione senza turbare le loro attività.

A febbraio l’appuntamento è con il tradizionale carnevale dominicano famoso in tutto il mondo: le celebrazioni, che durano quasi un mese, si svolgono ogni domenica nelle principali città, dove vengono organizzate sfilate folkloristiche, un vero trionfo di musica e colori. La Vega la patria del Carnevale dominicano, nel cuore dell’isola, si prepara ad accogliere ogni domenica a suon di musica i suoi Diablos Cojuelos con le enormi maschere colorate e le imponenti corna. Anche Puerto Plata, a nord, tutte le domeniche accoglie carri allegorici con costumi che richiamano elementi marini e le maschere tradizionali dei Taimáscaros, accompagnati da musica e balli popolari fino alla sfilata del 3 marzo sul lungo mare. A Santiago nel cuore dell’isola sfilano le maschere più originali realizzate da artigiani locali che partecipano ad un concorso locale. E anche la più turistica Punta Cana accoglie sfilate l’8 e il 9 febbraio presso il Punta Cana Village dove si esibiscono tutte le maschere rappresentative dell’isola. La parata nazionale conclusiva si svolge sul lungo mare di Santo Domingo, il 3 marzo, caratterizzata dal passaggio di carri allegorici e dalla presenza di tutte le diverse maschere dell’isola con gruppi di ballerini che creano un’atmosfera di festa.

Sempre a febbraio, dal 17 al 22, si terrà la nuova edizione del ProCigar Festival, che permetterà ai cultori del sigaro di conoscere la variegata offerta di questo prodotto e di incontrare i principali produttori. La manifestazione avrà inizialmente luogo a Casa de Campo, per poi spostarsi a Santiago de los Caballeros dal 19 al 22. In entrambi i luoghi verranno organizzati tour alla scoperta delle fabbriche di sigari, così come seminari, workshop e cene. Per partecipare è necessario registrarsi entro il 5 febbraio.

Dal 28 al 31 marzo, Punta Cana accoglierà i golfisti da tutto il mondo. In queste date, infatti, il Corales Golf Club progettato da Tom Fazio ospiterà il PGA Tour 2019, il più importante torneo di golf al mondo che vedrà 132 professionisti sfidarsi lungo un percorso di 18 buche con scogliere naturali e maestose cave di corallo. Grazie a questo torneo, la Repubblica Dominicana diventa la terza isola dei Caraibi ad ospitare un evento di questa categoria, collocandosi tra le più importanti mete del golf professionistico in America Latina. Il paese vanta 30 green e 7 campi con 86 buche vista mare, progettati da architetti di fama mondiale.

E ancora dal 23 al 28 febbraio si terrà Master of the Ocean, un evento che riunisce in un sola manifestazione annuale differenti sport acquatici. Surf, kitesurf, windsurf e Stand Up Paddle saranno i protagonisti sulla spiaggia di Playa El Encuentro a Cabarete, sulla costa nord, dove parteciperanno atleti dominicani e stranieri. Cabarete, oltre ad essere una cittadina vivace amata dai giovani, è la meta ideale per praticare questi sport grazie alla favorevole posizione geografica nell’Oceano Atlantico, la presenza di una baia protetta al suo ingresso della barriera corallina.

E infine gli amanti delle sfide potranno misurarsi con sé stessi correndo la 100km del Caribe, che per il 2019 ha in programma due appuntamenti: il primo, dal 9 al 10 marzo, prevede un percorso non-stop di 26 ore con partenza da San José de Ocoa e arrivo a Constanza nel cuore dell’isola; il secondo, dal 2 all’11 giugno, consiste in una maratona in cinque tappe di varia lunghezza. Si parte dalla montagna Isabel de Torres (Puerto Plata) alla volta di Las Terrenas (Samanà), attraversando le bellezze naturalistiche simboliche della Repubblica Dominicana, come le spiagge di Cabarete e il Parco Naturale di El Limón.

 

 

Per maggiori informazioni:

Ente del Turismo della Repubblica Dominicana

Piazza Castello, 25, 20121 Milano – Tel. 02 8057781

www.godominicanrepublic.com

 

Ufficio Stampa Ente del turismo della Repubblica Dominicana C/O AIGO

Debora Agostini d.agostini@aigo.it Tel. +39 02 6699271

Giulia Cosseddu g.cosseddu@aigo.it Tel. +39 02 6699223

Fax. +39 02 6692648 – www.aigo.it

 

Informazioni Repubblica Dominicana

 

Materiale fotografico disponibile su

http://www.drsmartlibrary.com/

 

Scarica la nostra APP gratuita per Apple e Android

GoDominicanRepublic

 

Seguici su Facebook e Instagram

www.facebook.com/turismorepubblicadominicana

www.instagram.com/godomrepita

 

Start typing and press Enter to search

Send this to a friend