Il Governo dominicano ha annunciato l’avvio di un progetto di riconversione a Pedernales

Milano, 16 gennaio 2019 – La Presidenza della Repubblica Dominicana ha annunciato ai primi di gennaio l’emissione di un nuovo piano di sviluppo turistico nell’area di Pedernales, zona ricca di bellezze naturalistiche nel profondo sud ovest dell’isola e ancora poco battuta dal turismo. Il piano ha appena preso il via con il recupero da parte dello stato di una parte del territorio della celebre baia e santuario naturale Bahía de las Águilas, venduta a privati agli inizi degli anni ‘90 e oggi ritornata al demanio statale. Il progetto prevederà in seguito un programma di riconversione turistica sostenibile lungo l’area costiera di quattordici chilometri con l’obiettivo di creare un’offerta completa volta ad attrarre sempre più visitatori e di incentivare la nascita di nuove infrastrutture nel rispetto dell’ambiente.

La strategia è quella di proporre un modello turistico a bassa densità ma con un livello di qualità elevato, ottimizzando le risorse in un’area limitata e riducendo così al minimo l’impatto sul territorio. La provincia di Pedernales è infatti ancora selvaggia composta da spiagge deserte, baie nascoste e bellissime lagune, specie animali uniche al mondo, una zona, che insieme alle vicine Barahona e Bahoruco, offre il maggior grado di biodiversità del paese. L’intero piano oltre a valorizzare il territorio e a mettere le basi per una vera promozione della zona, punterà a migliorare le condizioni di vita degli abitanti delle regioni del sud ovest.

Pedernales è una meta perfetta per gli amanti della natura, della vacanza attiva e dell’avventura. La Laguna di Oviedo, all’interno del parco nazionale di Jaragua, è uno straordinario habitat per molte specie tra cui iguane e rinoceronti, mentre per gli amanti del bird-watching, la laguna presenta numerosi isolotti nei quali riposano diverse specie di uccelli, e dove è possibile avvistare l’airone blu, il gabbiano corona, anche se la più affascinante attrattiva è la più grande colonia di fenicotteri del paese. Proseguendo ancora oltre si raggiunge il comune di Cabo Rojo dal quale si accede a “Bahía de las Águilas” con le sue acque turchesi che sfumano al blu, le sabbie di un bianco immacolato, e agglomerati di rocce su cui si aggrappa la vegetazione selvatica del luogo. La spiaggia fa parte del Parco Nazionale del Jaragua e si estende su una superficie di circa 7 Km. Il parco, il più grande dell’isola, è costituito da un insieme di formazioni geologiche, una vasta zona marina fino alle isole Beata e Alto Velo e ospita una notevole varietà di uccelli come la fregata americana, la spatola rosa, l’airone verde e la tangara delle palme, ma anche tartarughe marine che si recano sulle spiagge per depositare le uova e fenicotteri.

Il sud ovest quest’anno sarà ancora più raggiungibile dall’Italia grazie al nuovo volo diretto collegamento ad opera di Blue Panorama nella tratta Milano Malpensa per Santo Domingo. La provincia di Pedernales dista circa tre ore dalla capitale per cui può essere una nuova meta tutta da scoprire per i turisti italiani.

 

Per maggiori informazioni:

Ente del Turismo della Repubblica Dominicana

Piazza Castello, 25, 20121 Milano

Tel. 02 8057781

www.godominicanrepublic.com

 

Ufficio Stampa Ente del turismo della Repubblica Dominicana

C/O AIGO

Debora Agostini d.agostini@aigo.it Tel. +39 02 6699271

Giulia Cosseddu g.cosseddu@aigo.it Tel. +39 02 6699223

Fax. +39 02 6692648

www.aigo.it

 

 

Informazioni Repubblica Dominicana

 

Materiale fotografico disponibile su

http://www.drsmartlibrary.com/

 

Scarica la nostra APP gratuita per Apple e Android

GoDominicanRepublic

 

Seguici su Facebook

www.facebook.com/turismorepubblicadominicana

Start typing and press Enter to search

Send this to a friend