Roma, 2 apr. (Labitalia) – Continua la crescita del turismo in Repubblica Dominicana: i primi mesi del 2019, infatti, confermano il trend dello scorso anno che ha visto l’incremento degli arrivi superare il 6%. Un dato che pone lo stato caraibico al di sopra della media registrata a livello mondiale (6%) e nelle Americhe (3%) e in controtendenza rispetto all’intera area del Centro-America (-2%). I dati sono stati diffusi in occasione di Date 2019 (Dominican Annual Tourism Exchange), l’annuale ‘borsa del turismo’ organizzata dall’associazione degli hotel della Repubblica Dominicana, Asonahores, che si è svolta al BlueMall di Punta Cana. Un evento che ha chiamato a raccolta il numero record di 750 delegati in 120 stand di enti turistici, catene alberghiere, tour operator e fornitori di servizi, e al quale è intervenuto il ministro del Turismo della Repubblica Dominicana, Francisco Javier Garcia, principale patrocinatore della manifestazione.

Un’occasione per lanciare anche un appello per un’alleanza turistica nei Caraibi. Paola Rainieri de Diaz, presidente dell’associazione Asonahores, infatti, ha proposto ai tour operator e agenti di viaggio presenti a Date 2019 di dare un nuovo impulso al turismo nella regione caraibica, unendo le forze fra tutti gli attori interessati per promuovere l’integrazione regionale dell’industria turistica e creare nuovi prodotti per attrarre turisti disposti a visitare più di una destinazione. “Nei prossimi mesi – ha affermato la presidente – insisteremo su questa idea attraverso l’Associazione di hotel e turismo dei Caraibi (Chta), che rappresenta il settore turistico privato, e invito il ministro del Turismo a farsi parte di questa iniziativa portandola all’Organizzazione turistica dei Caraibi (Cto), che riunisce i governi”.

Per il turismo, quindi, che in Repubblica Dominicana rappresenta la terza voce per gli investimenti diretti esteri con un reddito cresciuto del 10% negli ultimi anni, il 2019 si è aperto con il segno ‘più’: già nei mesi di gennaio e febbraio, i turisti sono aumentati del 6,4%, con punte dell’8% dai principali mercati di provenienza, che sono Usa e Canada, seguiti da Argentina, Brasile, Cile, Francia e Uk. Parallelamente all’aumento degli arrivi (6,5 milioni di turisti per via aerea), nel 2018 è cresciuta del 6% anche l’offerta delle camere: con 4.365 nuove camere, il 2018 si è chiuso con un totale di 80.256 e l’indice di occupazione media è passato dal 77,1% al 77,6%.

E c’è chi registra addirittura una media del 90% di occupazione, come il gruppo Catalonia, nei suoi due resort in formula famiglia e solo adulti a Bayahibe-La Romana, come assicura il direttore vendite Smarlin Jimenez. La formula vincente nel comparto lusso resta l’all inclusive, ma è sempre più ricercata anche l’esperienza, dai corsi di cucina alle escursioni nelle zone meno conosciute, come spiega Wally Dagri, direttore Relazioni pubbliche Messico-Latam del Gruppo Playa, che a Punta Cana gestisce il Sanctuary Cap Cana, molto gettonato anche come meta per matrimoni.

Al Date, inoltre, Melià Hotels International ha presentato la sua ultima ‘creatura’ del lusso all’avanguardia: The Grand Reserve at Paradisus Palma Real, il suo settimo hotel in Repubblica Dominicana, insieme con il club ‘Circle by Melià’, che darà lavoro a mille persone e punterà sulla riduzione delle emissioni di diossido di carbonio in un’ottica di turismo sostenibile, come ha detto Alvaro Tejeda Schroder, vicepresidente regionale Americhe di Melià Hotels, oltre che sull’uso di tecnologie avanzate. Un aspetto, quest’ultimo, rilanciato anche da Amhsa Marina Hotels&Resorts, che proprio al Date ha annunciato, con il suo vicepresidente Marketing, Floria Imbert, l’implementazione di un’applicazione mobile per rendere più semplice per gli ospiti la fruizione di tutti i servizi.

In occasione della fiera, infine, sono stati assegnati anche i Date Awards, riconoscimenti per l’apporto di imprese internazionali e locali allo sviluppo del turismo nazionale. In questa edizione a essere premiati sono stati Sunwing Travel Group, Hotelbeds, Meeting Point Dominicana e Jetblue Airways Corporation, rispettivamente per le categorie Tour operator internazionale, Online travel agency, Tour operator locale e Compagnia aerea.


https://www.liberoquotidiano.it/news/lavoro/13522438/turismo-+6-4-in-repubblica-dominicana-a-date-appello-per-alleanza-caraibica.html

Start typing and press Enter to search

Send this to a friend