Puerta del Conde è uno dei siti simbolicamente più importanti della Repubblica Dominicana. Parte delle antiche mura di protezione della Ciudad Colonial, questa porta ad arco fu protagonista, il 27 febbraio 1844, della proclamazione dell’indipendenza della nazione da parte di Francisco del Rosario Sánchez, uno dei padri fondatori della Repubblica, che issò la bandiera dominicana proprio qui. Puerta del Conde deve il suo nome al Conte di Peñalba, primo capitano generale di Santo Domingo, che difese con successo la città dall’invasione britannica del 1655. Oggi Puerta del Conde è l’entrata principale di Parque Independencia, in cui sono custoditi i resti dei padri fondatori. Situata all’inizio di Calle El Conde, è il luogo dove il Presidente della Repubblica Dominicana fa la sua apparizione ogni anno nel Giorno dell’Indipendenza e in occasione di altre celebrazioni ufficiali in onore degli eroi nazionali. Sopra l’arco di Puerta del Conde si legge la frase in latino “Dulce et Decorum est pro patria mori” (“è dolce e dignitoso morire per la patria”).

Centra mappa
Traffico
In bicicletta
Trasporti
La mia posizione
Google MapsOttieni i Percorsi

Altre attrazioni in Santo Domingo

Titolo

Boca Chica

A quaranta minuti a est di Santo Domingo, la città di Boca Chica con la sua splendida spiaggia di sabbia bianca, offre un mondo variopinto di profumi, rumori e colori: hotel e ristoranti sulla spiaggia, venditori ambulanti, chioschetti di frittura di pesce, piatti a base di dentice, tostones e yaniqueques.

Santo Domingo, In Famiglia

Casa de Tostado

Questa abitazione coloniale restaurata ospita oggi un museo dedicato allo stile di vita delle famiglie della borghesia dominicana del XIX secolo: al suo interno sono allestiti una camera da letto, uno studio, una cucina con forno a carbone, una stanza per il cucito e una sala da tè.

Santo Domingo, Ciudad Colonial, In Famiglia, Musei

Start typing and press Enter to search

Send this to a friend