COME ARRIVARE

Requisiti per l’ingresso

La maggior parte dei visitatori che arrivano in aereo, inclusi i viaggiatori provenienti da USA, Canada, Gran Bretagna, Unione Europea, Messico, e da molti Paesi dell’America Latina (per consultare la lista completa cliccare qui ), necessita di un passaporto valido e che non scada durante il soggiorno, per entrare nel Paese. Il costo della tourist card/Carta Turistica è stata inclusa nel prezzo del biglietto aereo e non è più necessario acquistarla separatamente.

A partire dal 1° luglio tutti gli aeroporti e le attività turistiche in Repubblica Dominicana hanno aperto al pubblico. Oltre ai moduli di immigrazione e doganali, devono compilare una Dichiarazione giurata sulla salute del viaggiatore che sarà consegnata per la linea aerea o pure per il personale dell’aeroporto. Inoltre, verrà pressa la temperatura a tutti i passeggeri al momento dell’atterraggio. In caso di soggiorni superiori a 30 giorni, verrà applicata una sovrattassa alla partenza, proporzionale alla durata complessiva del soggiorno. Gli importi applicabili sono consultabili qui, e il pagamento va effettuato presso l’Ufficio Immigrazione dell’aeroporto, superati il check-in e i controlli di sicurezza. I diritti di imbarco  in uscita previsti per legge, dell’importo di 20 USD/20 EURO, se si viaggia con il charter devono essere pagati all’uscita dal paese, mentre nei voli  di linea sono inclusi nel prezzo del biglietto.

In accordo con il Piano di ripresa del Turismo Responsabile, in vigore dal 15 settembre, i viaggiatori non devono più fornire un test PCR o COVID-19 negativo all’arrivo nel paese. In alternativa, negli aeroporti e altri porti di ingresso verrà effettuato un test respiratorio rapido a campione sul 3% e il 10% dei passeggeri e a tutti coloro che presentano sintomi all’arrivo. Il controllo della temperatura è prevista per tutti i passeggeri.

Per ulteriori informazioni, consultare https://www.godominicanrepublic.com/it/media/coronavirus/ per trovare notizie aggiornate sulle misure in atto nell’industria del turismo del paese. Ti invitiamo inoltre a visitare il Centro informazioni per i viaggiatori https://www.drtravelcenter.com/es/ dove puoi trovare la sezione Domande frequenti, contattarci tramite un modulo o chattare con noi per porci qualsiasi domanda, da lunedì al venerdì dalle 9:00 alle 18:00 (orario della RD).

Visti

La Repubblica Dominicana rilascia visti turistici, per lavoro, per studio e visti permanenti. I visti turistici possono essere rilasciati per uno o più ingressi e possono essere prorogati fino a 60 giorni.

Qualsiasi viaggiatore, indipendentemente della sua nazionalità, può visitare la Repubblica Dominicana se è residente o possiede un permesso di uno dei paesi membri dell’Unione Europea o se ha un visto valido nel passaporto di uno dei seguenti paesi: Stati Uniti, Canada, Regno Unito o area Schengen.

I viaggiatori che non hanno un passaporto, visto o permesso di soggiorno dei paesi sopra citati, devono richiedere un visto. Per richiedere un visto è necessario un passaporto con validità minima di sei (6) mesi. Si consiglia di consultare la lista dei cittadini per i quali è necessario richiedere un visto turistico presso uno dei Consolati della Repubblica Dominicana all’estero.

Prima di mettersi in viaggio si consiglia di verificare eventuali aggiornamenti relativi ai requisiti per l’ingresso.

Dogana

È consentito introdurre nella Repubblica Dominicana:

  1. 20 pacchetti di sigarette, 25 sigari, o 200 grammi di tabacco; e
  2. (3) litri in totale di vino, birra, rum, whisky, o liquore.
  3. È possibile portare con sé regali per un valore complessivo di 500 dollari (cinquecento dollari americani) una volta ogni tre mesi.

Start typing and press Enter to search

Send this to a friend